A casa di Lois | Tikamoon BLOG

Tikamoon BLOG

A casa di Lois

Prefazione

mi presento, mi chiamo Lois e sono fotografa. Talvolta, mi capita anche di scrivere qualche riga sul mio blog. Mio marito, Arnaud, è Chef Pasticcere e abbiamo tre bambini: Zoé, Hugo e Simon. In questi ultimi anni, abbiamo bighellonato abbastanza tra Londra, Barcellona e differenti città della Francia. Il lavoro di Arnaud ci fa viaggiare e, soprattutto, spostare diverse volte.

Capitolo 1

Dopo la nascita dei nostri figli, ristrutturare questa casa si presenta come una delle sfide più impegnative della nostra vita. Potremmo parlare di una vera e propria avventura ricca di ostacoli che appesantisce la vita familiare e di coppia. È anche una scuola molto interessante dove poter apprendere, tra l’altro, la pazienza ed i suoi limiti…

Capitolo 2

Siamo ancora in mezzo ai lavori. Rimangono molte cose da fare prima che la casa sia finita. Ma questo non mi ha impedito di immaginare una bella tavola adornata a festa! In mezzo alle rotaie e il cartongesso, due cavalletti e un pezzo di legno. Alcuni rami e delle sciocchezzuole in vetro dai diversi colori. Un piccolo candeliere improvvisato con un pezzo di legno.

Capitolo 3

2019: quest’anno investiamo negli spazi interni! I lavori avanzano spediti e, se continuiamo così, gli interni della casa dovrebbero essere terminati entro l’estate. Il solo pensiero mi mette di buon umore ed i primi raggi di sole, quasi primaverili, completano la mia felicitá. Nella ristrutturazione…

Capitolo 4

Sono freelance dall’età di 25 anni. L’idea di avere il mio ufficio in casa non mi ha mai creato problemi, anzi. Ho sempre apprezzato la libertà e la flessibilità di lavorare da casa. Ad essere onesta, mi piace tantissimo. Nel corso degli anni, sono riuscita a individuare lo spazio che fa al caso mio. Un ambiente luminoso, ben attrezzato…

Capitolo 5

Ormai lo sanno tutti che sono di origine spagnola. Ergo, adoro il sole. Ma non è solo una venerazione come nei culti degli antichi, ne ho davvero bisogno. Dal nostro ritorno in Francia, confesso di aver sopportato a fatica l’inverno. Qui è lungo… molto (troppo!) lungo per i miei gusti. L’arrivo della primavera…

Capitolo 6

Eccola la stanza che ha fatto vacillare le nostre certezze. Direi proprio che è “colpa” sua se il nostro cuore si è squagliato come un gelato al sole. All’improvviso, tutto è diventato soffice, fluido, avvolgente, un marshmallow. La nostra fantasia parte da lontano e ci siamo immaginati lì, sprofondati nel nostro divanetto, estasiati nella contemplazione di questa vista magica e rilassante…

Capitolo 7

Il mese di luglio è scivolato via alla velocità della luce. Come ogni altro mese dell’anno, del resto. In questi ultimi giorni ci siamo concessi una pausa con vista sull’oceano. Abbiamo respirato l’aria salmastra carica di iodio e fatto il pieno di vitamina D. Il potere rilassante che deriva dall’ascoltare a occhi chiusi il perenne rincorrersi delle onde, dalla sabbia sotto i piedi e dai raggi del sole sulla pelle è incredibile… Ci ha fatto davvero bene e ci ha riempito il cuore.

Capitolo 8

In genere il rientro dopo le ferie estive fa rima con stress. Questo povero, bistrattato settembre, che a mala pena vediamo passare, è condannato ad essere visto come un mese ansiogeno. Corriamo in ogni senso ed in ogni dove: iscrizioni, nuovi documenti da compilare, check up medici, riunioni a scuola, buoni propositi… 

Capitolo 9

Sta per iniziare il nostro terzo autunno in campagna, è davvero incredibile la velocità con cui passa il tempo… Pare che questa frase ritorni spesso nei miei testi, sicuramente perché mi affascina. Il tempo scorre.

Quest’anno l’autunno ha un sapore particolare. È in atto uno dei più grandi progetti di casa nostra. E riguarda la cucina e il salotto, cioè le stanze principali, i luoghi in cui viviamo, che sono finalmente diventati abitabili…

Capitolo 10

L’inverno ha quel non so che, che fa venir voglia di raggomitolarsi in casa propria. Di coccolarsi, sorseggiare una tisana bollente e guardare un film sotto il plaid… Nel pensare a questo periodo dell’anno quindi, quando le temperature scendono e le nostre case diventano il nostro rifugio…

Capitolo 11

La casa prende forma e si inizia prendere familiarità con gli ambienti. Ristrutturare è un’avventura intensa, piena di emozioni contraddittorie. Il nuovo progetto rende felici ma allo stesso tempo ansiosi. Quando si inizia a vedere la fine del tunnel, la stanchezza è talmente tanta che, personalmente, ho avuto difficoltà ad assaporare e godermi subito gli ambienti finiti.
Chiudi il menu